Home > Banche e finanziarie > Prestiti pensionati Santander

Prestiti pensionati Santander

banca santander

I prestiti pensionati Santander sono una delle innumerevoli offerte di finanziamento presenti sul mercato del credito italiano riservate specificamente a chi è uscito dal mercato del lavoro: un prestito semplice da richiedere oltre che comodo e automatico da rimborsare, come tutte le proposte finanziarie fondate sulla cessione del quinto dell’assegno previdenziale. Sul sito ufficiale potete trovare le informazioni necessarie sulla Cessione del Quinto della Pensione Santander Consumer Bank: in dettaglio vi proponiamo questa e altre soluzioni alternative di prestiti per pensionati proposti dall’istituto di credito, affinché possiate trovare la soluzione più idonea per le vostre esigenze.

Cos’è Santander Consumer Bank

Santander Consumer Bank S.p.a. nasce nel 1989 in Germania, ed oggi fa parte del gruppo spagnolo internazionale Santander, considerato uno dei principali agenti del settore finanziario a livello globale, presente in Italia con 21 filiali e più di 6mila negozi convenzionati, che la rendono oltretutto la banca di credito al consumo leader nel settore automotive. Come tutte le grandi banche e società finanziarie, le offerte di questo istituto spaziano all’interno di una vasta gamma di prodotti che vanno dai prestiti personali alle cessioni del quinto, passando per carte di credito, conti deposito, fino al leasing e a vari prodotti assicurativi. Santander Consumer Bank ha la propria sede legale e la Direzione Generale a Torino, con un Capitale Sociale di 573 milioni di Euro.

Cessione del Quinto Santander

La principale formula prevista dal gruppo bancario per i pensionati è un prestito con cessione del quinto.

La Cessione del Quinto della Santander Consumer Bank è un prestito a tasso fisso con un rimborso a rate mensili di importo costante. Il rimborso avviene con una trattenuta sulla pensione che non supera il 20 per cento della somma complessiva, senza paura di dimenticarsi di saldare la rata, perché ogni mese sarà l’ente pensionistico a versarla per il beneficiario.

Con i prestiti pensionati Santander è possibile scegliere un piano di ammortamento personalizzato che va da un minimo di 24 a a un massimo di 120 mesi. Inoltre come per la stragrande maggioranza di offerte di prestito per pensionati Santander propone una copertura assicurativa per tutta la durata del finanziamento contro il rischio di decesso anticipato.

Cos’è la cessione del Quinto

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione rappresenta uno degli strumenti privilegiati per la richiesta di un prestito da parte dei lavoratori dipendenti e dei pensionati. Si tratta di un prestito personale non finalizzato, ossia non è necessario da parte del soggetto specificare la finalità della somma di denaro richiesta, ma è possibile utilizzare il capitale per qualsiasi bisogno, come l’acquisto di beni o servizi, il finanziamento di viaggi e vacanze, oppure del matrimonio dei propri figli, o ancora il semplice ottenimento di liquidità, il consolidamento dei propri debiti o le ristrutturazioni edilizie, giusto per fare qualche esempio.

La cessione del quinto si differenzia dagli altri tipi di prestiti personali per il fatto che l’importo massimo richiedibile è vincolato alla rata mensile, che non può superare un quinto dello stipendio netto o della pensione. Caratteristica peculiare della cessione del quinto è che il pagamento delle rate avviene tramite trattenuta diretta sullo stipendio o sulla pensione da parte del proprio datore di lavoro, il che lo rende uno strumento che offre ampie garanzie per le banche e le finanziarie, consentendo il prestito anche a protestati e cattivi pagatori.

Prestiti personali Santander: chi può richiederli?

I pensionati che ricevono una pensione dall’Inps possono accedere ai prestiti personali Santander tramite la cessione del quinto, che presentano appunto condizioni e tassi d’interesse agevolati mutuati dalle specifiche convenzioni con l’ente pensionistico. Possono richiedere i prestiti personali di Santander

i titolari di una pensione che presentano età massima 82 anni e 11 mesi e un assegno previdenziale di importo superiore a 495,43 euro al netto della quota cedibile. La documentazione necessaria da presentare in sede di richiesta sono copia del proprio documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione.

Le altre caratteristiche peculiari dei prestiti pensionati Santander sono tasso fisso per tutta la durata del finanziamento, piano di ammortamento da 24 a 120 mesi, e copertura assicurativa che tutela dal rischio morte.

Prestito personale Santander

Oltre alla cessione del quinto, con Santander Consumer Bank S.p.a., è possibile richiedere un prestito personale finalizzato per gli scopi più diversi, una soluzione di finanziamento che può tornare utile anche ai pensionati. Infatti

questo tipo di prestito può essere richiesto dai dipendenti pubblici e privati, dai pensionati e dai lavoratori autonomi e commercianti. La documentazione necessaria è composta dal proprio documento d’identità valido, dal codice fiscale, dall’ultima busta paga o dalla dichiarazione dei redditi.

Questo prestito personale Santander inoltre non presenta spese di istruttoria della pratica, ed è richiedibile completamente on line, con opzione facoltativa una sottoscrizione di una polizza assicurativa a copertura del prestito, sulla vita o contro l’eventuale perdita del lavoro, quest’ultima fattispecie ovviamente non interessa i pensionati ma lo segnaliamo a completezza di informazione. Nella sezione del sito dedicata ai prestiti personali Santander è possibile richiedere un preventivo gratuito, compilando il modulo con i propri dati personali, la propria situazione economica e la richiesta di prestito desiderata.

Prestito cambializzato Santander

Un’ultima opzione di prestiti pensionati Santander che è possibile richiedere, per chi per varie ragioni non può o non vuole accedere a un finanziamento con cessione del quinto, è il prestito cambializzato, che in certi frangenti può risultare una valida alternativa.

Questi prestiti con cambiali possono essere richiesti da lavoratori dipendenti privati, dipendenti del settore pubblico e pensionati, oltre che da lavoratori autonomi titolari di partita Iva. Benché un prestito cambializzato rappresenti una soluzione piuttosto onerosa, consente di  accedere al credito rapidamente permettendo di ottenere il finanziamento necessario per spese urgenti o in caso di immediato bisogno di liquidità.

La cambiale sottoscritta funge sia da garanzia del finanziamento che da strumento di pagamento: questo prestito Santander offre una somma di importo variabile dai 1500 ai 10mila euro, da restituire attraverso un piano di ammortamento finanziario a tasso fisso ed a rate costanti a scadenze concordate mediante il pagamento di titoli cambiari. La somma richiesta viene erogata al cliente entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della documentazione richiesta dall’istituto di credito per la liquidazione della pratica. Il finanziamento può essere assistito da ulteriori garanzie, oltre che dal titolo cambiario.

Prestiti pensionati Santander
5 (100%) 1 vote