Home > La Guida > Prestiti pensionati Enpam: caratteristiche e banche convenzionate

Prestiti pensionati Enpam: caratteristiche e banche convenzionate

prestiti pensionati enpam

I prestiti pensionati Enpam sono uno dei tanti prodotti creditizi che il mercato offre a specifici soggetti che hanno lasciato il mondo del lavoro, grazie alla convenzione instaurata tra un particolare ente previdenziale e società finanziarie o istituti di credito che consentono agli iscritti di avere finanziamenti a tassi particolarmente competitivi. È questo il caso dei prestiti per pensionati Enpam, dove l’ente dedicato a chi volge la professione medica permette appunto di avere finanziamenti di questo tipo ai suoi iscritti: vediamo caratteristiche e condizioni generali di questi prestiti Enpam, quali sono le banche convenzionate e cosa offrono nello specifico.

Enpam, cos’è

Cosa indica la sigla Enpam? Dietro questo acronimo si cela l’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza Medici, una fondazione pubblica senza scopo di lucro che presenta una personalità giuridica tipica del diritto privato, ed ha quindi la finalità di concedere sia la previdenza che l’assistenza per tutti i suoi iscritti, i loro familiari e i superstiti. I prestiti ai pensionati Enpam sono erogati attraverso la formula della cessione del quinto, per cui

la rata mensile di ammortamento verrà trattenuta direttamente dall’ente pensionistico e versata alla banca con cui si è contratto il finanziamento, per un importo che non può superare appunto un quinto del reddito da pensione complessivo.

Prestiti pensionati Enpam, caratteristiche generali

Quali sono le caratteristiche generali dei prestiti pensionati Enpam? Questo tipo di finanziamento prevede una serie di vantaggi per i propri iscritti, a partire

da una rata mensile che resta costante e fissa nel tempo, con una durata che può variare da un minimo di 36 ad un massimo di 120 mesi. Essendo un prestito con cessione del quinto, l’importo della rata mensile non può mai superare il venti percento della pensione netta, appunto un quinto del reddito complessivo

Essendo il prestito per pensionati Enpam un tipo di finanziamento personale non finalizzato non è obbligatorio indicare nel modulo di richiesta la motivazione con cui si intende utilizzare la somma di denaro ricevuta, inoltre è un prestito a firma singola anche se si ha un coniuge, e come ogni prestito con cessione del quinto prevede un’assicurazione obbligatoria come forma di tutela sia per il titolare che per la sua famiglia che copre il rischio morte, estinguendo il debito rimanente in caso di  decesso anticipato del titolare del prestito. Per richiedere un preventivo gratuito di prestito pensionati Enpam basta compilare il modulo di preventivo direttamente sul sito internet ufficiale Enpam.

La documentazione

Una volta che si decide di voler stipulare un prestito per pensionati Enpam, bisogna presentare la documentazione standard solitamente richiesta per ottenere un finanziamento, ovvero

i documenti identificativi quali copia di carta di identità e codice fiscale, e quelli finanziari, ovvero il proprio cedolino della pensione o il prospetto pensionistico, insieme all’ultimo modello Cud ricevuto.

Altro dettaglio importante è l’età massima per ottenere un prestito pensionati Enpam, che è di 75 anni al momento della scadenza del contratto di prestito. Per poter ottenere un finanziamento di questo genere non è richiesta da parte della fondazione alcuna garanzia aggiuntiva da parte di un terzo soggetto, e come tutte le cessioni del quinto può essere stipulata anche da soggetti che a causa di disguidi finanziari passati sono stati protestati o inseriti nell’elenco dei cattivi pagatori.

Come vengono erogati i prestiti Enpam?

Una volta che l’iter di valutazione è giunto al termine ed ha avuto esito positivo, la somma di denaro che caratterizza il prestito Enpam per pensionati viene erogato al beneficiario che può scegliere tra diverse modalità, ovvero

attraverso un bonifico bancario direttamente sul proprio conto corrente dopo aver fornito l’Iban alla banca erogante, oppure in alternativa mediante il rilascio di un assegno circolare che viene intestato direttamente al titolare del finanziamento. Nel caso in cui si scelga la seconda modalità, il beneficiario del finanziamento deve successivamente fornire in prima persona alla banca un atto di quietanza che possa attestare che egli abbia ricevuto l’assegno.

Le banche convenzionate

Ecco un elenco delle banche convenzionate che erogano i prestiti pensionati Enpam tra cui poter scegliere

  • Deutsche Bank
  • Bnl
  • Banca Popolare di Sondrio
  • IBL Banca
  • Banca Popolare Pugliese
  • Conafì Prestitò
  • Agos Ducato

Vediamo in dettaglio cosa propone ogni singolo istituto di credito ai clienti che richiedono prestiti Enpam per pensionati.

Prestiti pensionati Enpam con Deutsche Bank

Quando si parla di prestiti pensionati Enpam abbiamo dunque diverse possibilità di scelta tra varie finanziarie e banche, a partire dai finanziamenti offerti da Deutsche Bank: tra i prodotti messi a disposizione da questo istituto di credito troviamo anche il db Money, un prestito chirografario, ossia caratterizzato dalla firma come unica garanzia, che permette di richiedere una somma massima fino a 50mila euro. Con questa soluzione

la durata del piano di ammortamento non può superare i 60 mesi. Ma chi ha bisogno di cifre più modeste può optare per un’altra soluzione, ovvero db Presticomfort, attraverso cui si può ottenere la somma massima di 30mila euro, con una durata del piano di ammortamento che può arrivare fino a 84 mesi.

BNL per prestiti pensionati Enpam

Tra gli istituti di credito convenzionati per erogare prestiti pensionati Enpam, offrendo condizioni agevolate di accesso al credito ai medici che hanno cessato l’attività lavorativa, vi è anche BNL BNP Paribas, che offre un

prestito personale che consente di richiedere una somma di denaro compresa tra i 5mila e i 100mila euro, con un piano di ammortamento che può andare dai 36 ai 120 mesi.

Il tasso  varia a seconda della durata del prestito: per le soluzioni fino a 60 mesi c’è un tasso fisso pari al 6,21 per cento, quando si estende il rimborso per una durata che va dai 61 ai 120 mesi invece, il tasso fisso risulta pari al 7,11 per cento. Per altre informazioni sulle condizioni di prestito potete consultare il sito ufficiale della banca.

Prestiti pensionati Enpam con Banca Popolare di Sondrio

È possibile ottenere prestiti per pensionati Enpam anche con la Banca Popolare di Sondrio, consentendo agli iscritti di richiedere un finanziamento anche via web: il finanziamento con questa banca prevede

un importo massimo di 20mila euro, mentre la durata può variare da un minimo di 24 a un massimo di 60 mesi, in caso di estinzione anticipata è prevista una commissione dell’1 per cento sul capitale rimanente, mentre la copertura assicurativa contempla la possibilità di sottoscrivere in abbinamento la polizza definita [email protected]

Perquanto riguarda nell ospecifico i prestiti pensionati Enpam, e spese di istruttoria sono pari a 60 euro, mentre quelle di incasso della rata sono di 2 euro e 50 centesimi, e il TAN corrisponde all’indice IRS di momento + 4,50 punti.

L’offerta IBL per prestiti per pensionati Enpam

IBL Banca offre soluzioni a chi cerca prestiti pensionati Enpam, attraverso uno dei loro prodotti finanziari di punta, ovvero il prestito RataBassotta. Per spiegare come funziona facciamo un esempio desunto in Rete, supponendo una richiesta di 20mila euro, considerando un piano di ammortamento in 120 mesi: in questo caso

si avrebbe una rata mensile di 228 euro, con TAN fisso e il TAEG che risultano pari rispettivamente al 5,90 e al 6,80 per cento. Con questo prestito pensionati Enpam attraverso IBL è possibile richiedere una somma massima di 75mila euro.

I prestiti per pensionati Enpam di Banca Popolare Pugliese

prestiti pensionati Enpam offerti da Banca Popolare Pugliese è una soluzione di cessione del quinto che può essere richiesta da soggetti con un’età massima pari a 85 anni alla scadenza del piano di ammortamento. Anche in questo caso facciamo un esempio per capire per linee generali tassi e condizioni: ipotizzando una richiesta di 20mila euro rimborsabile in 120 mesi,

un pensionato con un trattamento previdenziale di poco superiore ai mille euro può avere una rata mensile di ammortamento pari a 229,54 euro, con TAN fisso e TAEG rispettivamente pari al 5,66 e al 6,95 per cento.

Prestiti Enpam Conafi Prestitò per pensionati

Il Gruppo Conafi Prestitò offre prestiti pensionati Enpam a tasso fisso con piani di ammortamento da 24 a 120 mesi. Oltre ai prestiti per i medici convenzionati vi sono dunque quelli per i pensionati iscritti, destinati

a coloro che hanno un’età massima a scadenza del finanziamento di 85 anni compiuti. Per ulteriori informazioni sulle condizioni di finanziamento consultare il sito ufficiale della società finanziaria.

Prestiti pensionati Enpam Agos Ducato

Chiudiamo la nostra disamina con i prestiti pensionati Enpam di Agos Ducato: l’importo massimo può arrivare a 80mila euro, e fino a 50mila euro sono azzerate le spese di preventivo, e addirittura fino a 30mila euro non c’è bisogno di presentare documenti di reddito. Per ottenere un finanziamento tra i 50mila e gli 80mila euro invece è necessario essere già clienti Agos Ducato, in cui sono presenti diversi vantaggi per i beneficiari, come

la possibilità di saltare la rata, ed anche di modificare il suo importo a seconda delle necessità del cliente. Per maggiori informazioni comunque rimandiamo al sito ufficiale dell’istituto di credito.
Ti è piaciuto il post?